Gallery

“The depth of the mountain landscape- an agricultural perspective”

Fotografie tratte dalla mostra “The depth of the mountain landscape- an agricultural perspective”, promossa dalla Presidenza italiana 2013-2014 della Convenzione delle Alpi insieme al Segretariato della Convenzione dei Carpazi.
Scopo del progetto è comunicare la bellezza della montagna attraverso immagini che testimoniano come nei secoli la natura sia stata plasmata dall’uomo. Una montagna abitata, una natura che vanta degli interventi dell’uomo nella costruzione di baite, masi e alpeggi. Per questa iniziativa sono stati coinvolti maestri fotografi delle Alpi e dei Carpazi che, sotto la direzione artistica di Georg Tappeiner, hanno rappresentato la loro visione personale della profondità dei paesaggi rurali di montagna immortalando gli angoli più affascinanti delle migliori cime.

“Il sistema delle aree protette alpine italiane (SAPA) nelle reti europee e internazionali”

Trezzo sull’Adda, 20 maggio 2016 – II edizione dell’International Parks Festival, Convegno “Il sistema delle aree protette alpine italiane (SAPA) nelle reti europee e internazionali”.

Il convegno ha permesso di inquadrare il ruolo della Rete SAPA all’interno delle altre reti europee e internazionali esistenti in materia di connettività e aree protette, in particolare, alla presenza della Rete delle aree protette alpine – ALPARC e della Rete delle aree protette dei Carpazi – CNPA.

“Strengthening Biodiversity Conversation through Capacity Building in the FYR of Macedonia”

Provincia Autonoma di Trento, 18-20 aprile 2017 – Field visit di una delegazione macedone nell’ambito del progetto “Strengthening Biodiversity Conversation through Capacity Building in the FYR of Macedonia”.

“Verso un piano nazionale di monitoraggio della biodiversità. I manuali delle specie e degli habitat di interesse comunitario”

Roma, 18-19 ottobre 2017 – Conferenza nazionale “Verso un piano nazionale di monitoraggio della biodiversità. I manuali delle specie e degli habitat di interesse comunitario” .

La Rete SAPA si presenta come un vero “caso di studio” nel contesto alpino, quale campo concreto di attuazione di strategie e di sperimentazione di metodologie per il monitoraggio della biodiversità definite a scala nazionale e promotore della collaborazione tra gli enti territoriali alpini – aree protette e regioni – al fine l’armonizzazione di metodi e strumenti per un monitoraggio sempre aggiornato.