EVENTO DI PRESENTAZIONE DEL 2° REPORT DELLA RETE SAPA

MONITORAGGIO DELLA BIODIVERSITÀ IN AMBITO ALPINO: STRATEGIE E PROSPETTIVE DI ARMONIZZAZIONE

PRESENTAZIONE DEL 2° REPORT DELLA RETE SAPA – SISTEMA DELLE AREE PROTETTE ALPINE ITALIANE

 

12/07/2019
ore 9:30 – 14:00
Palazzo Fulcis Museo Civico di Belluno – Salone Nobile
Via Roma, 28 – Belluno (BL)

Il 12 luglio u.s. a Belluno si è tenuto l’evento di presentazione del 2° Report della Rete SAPA “Monitoraggio della biodiversità in ambito alpino: strategie e prospettive di armonizzazione”, organizzato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – Delegazione italiana in Convenzione delle Alpi, con la collaborazione del Comune di Belluno e del Museo Civico di Belluno.

Il 2° Report della Rete SAPA costituisce un ulteriore traguardo della Rete su un tema di particolare importanza per la regione alpina – l’armonizzazione delle metodologie di monitoraggio della biodiversità – ed è stato realizzato con i contributi della Rete, di ISPRA, Federparchi ed Eurac Research, con il coordinamento della Delegazione italiana in Convenzione delle Alpi e con il supporto del Segretariato Permanente della Convenzione delle Alpi.

Il tema dell’armonizzazione delle attività di monitoraggio della biodiversità è uno dei temi prioritari per la Rete SAPA, il cui approfondimento è stato avviato nell’ambito del 1° Report della Rete SAPA pubblicato nel 2017. Il nuovo report, in linea con il precedente, restituisce un’analisi di quanto esistente in tal senso nelle regioni alpine e compone una rassegna di esperienze di monitoraggio, raccolte e presentate in occasione dell’Expert Workshop della Rete SAPA, svoltosi a Milano l’8 maggio u.s.. Un possibile percorso verso l’armonizzazione delle metodologie di monitoraggio della biodiversità, da attuare nell’ambito della Rete SAPA, costituisce la parte conclusiva del report.

A Belluno è stata presentata la prima edizione del report che nei prossimi mesi sarà seguita da una seconda definitiva nella quale si terrà conto di tutti i suggerimenti pervenuti in occasione e a seguito dell’evento di presentazione e discussione del report, da parte dei relatori, della platea dei partecipanti e, in particolare, da parte della Rete SAPA stessa.

Il 2° Report della Rete SAPA sarà pubblicato sul sito della Rete e della Convenzione delle Alpi e distribuito su ampia scala in formato cartaceo.


Nota informativa | Programma | Locandina


Il 2° Report della Rete SAPA: un’ulteriore pietra miliare per la Rete SAPA (Paolo Angelini, Ministero dell’Ambiente)

Parte I. Analisi delle procedure e dei protocolli esistenti per il monitoraggio della biodiversità nelle regioni alpine (Paolo Pigliacelli, Federparchi)

Parte II. Expert Workshop Monitoraggio della biodiversità nella regione biogeografica alpina (Filippo Favilli – Eurac Research; Serena D’Ambrogi – ISPRA; Riccardo Santolini – Università di Urbino)

Le attività di monitoraggio ambientale nella regione alpina (Piero Genovesi, ISPRA)

L’Ecoregione Transfrontaliera Alpi Giulie (Andrea Beltrame – Parco Naturale delle Prealpi Giulie)

Monitoraggio di habitat e specie inseriti negli allegati della Direttiva 92/43/CEE “Habitat” (Enrico Vettorazzo – Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi)

L’esperienza di monitoraggio della biodiversità del Parco Naturale Regionale delle Dolomiti d’Ampezzo (Michele Da Pozzo – Parco delle Dolomiti d’Ampezzo)

Progetto Biostream – BIO System for Transmission and Retrieval of Environmental Attributes and Models (Lisa Causin – Regione Veneto)