Concorso fotografico Wiki Loves Earth – Italian Alps

Concorso fotografico Wiki Loves Earth – Italian Alps

La Rete SAPA e la Delegazione italiana in Convenzione della Alpi stanno sostenendo la prima edizione italiana del concorso fotografico internazionale Wiki Loves Earth dedicato alle aree naturali protette.

Wiki Loves Earth – Italian Alps si concentra sulle aree protette del versante italiano delle Alpi. Il concorso, che per la prima volta quest’anno si svolge anche sul territorio italiano, è promosso dall’associazione culturale InFormAzioni.

L’obiettivo principale del concorso è di promuovere una maggiore conoscenza del patrimonio naturale alpino italiano e aumentare la consapevolezza della necessità di protezione e valorizzazione della natura attraverso azioni non impattanti come la fotografia. Il concorso si propone di incoraggiare le persone a documentare le aree protette delle Alpi e imparare a condividere le loro fotografie grazie a licenze libere, tra le quali la famosa enciclopedia online Wikipedia.

Il concorso, infatti, contribuirà a creare un archivio fotografico collettivo e condiviso sulle aree protette alpine italiane, caricando le fotografie su Wikimedia Commons con una licenza libera che ne permetta un libero riutilizzo da parte di tutti. Focalizzandosi sulle Alpi, il concorso rientra nelle attività del progetto internazionale e multilingue WikiAlpenforum, che mira a raccontare il territorio alpino in modo organico sui progetti Wikimedia.

Per partecipare basta caricare una o più fotografie scattate nelle aree protette tra quelle indicate nelle liste* pubblicate sul sito del concorso. La Rete SAPA intende promuovere e valorizzare le fotografie vincitrici del concorso anche attraverso il proprio sito.

Deadline: 30 Giugno 2018

 

I membri della Rete SAPA si sono resi disponibili a mettere in palio alcuni premi per le migliori fotografie scattate presso i parchi della Rete. I premi messi a disposizione dai parchi della Rete (da ovest ad est) sono:

Parco Nazionale della Val Grande: l’area wilderness più grande d’Europa, selvaggia e impervia ma anche museo all’aperto della passata civiltà alpina, premierà le due migliori fotografie scattate nel territorio del parco con due volumi editi nelle proprie collane “Dal Paesaggio della sussistenza a quello della wilderness” e “Mammiferi in punta di piedi”.

Parco Naturale Regionale del Monte Barro: un parco delle Prealpi Lombarde, ricco di luoghi di notevole interesse naturalistico, storico e culturale, premierà la migliore fotografia scattata nel territorio del parco con un pernottamento presso l’ostello del parco completato da un’escursione guidata esclusiva per due persone.

Parco delle Orobie Valtellinesi: un parco regionale della Lombardia, che comprende tutti i territori d’alta quota del versante valtellinese delle Alpi Orobie e tredici siti della Rete Natura 2000, premierà la migliore fotografia scattata nel territorio del parco con un’escursione giornaliera esclusiva per due persone accompagnati da una Guida del parco.

Parco Naturale Adamello Brenta: il parco trentino più grande e uno tra i più vasti nelle Alpi, che si contraddistingue per l’impareggiabile patrimonio paesaggistico naturalistico e antropico, premierà le prime tre classificate con una copia della nuova pubblicazione edita dal Parco dal titolo “Parco Naturale Adamello Brenta Geopark”.

Parco Naturale Regionale Dolomiti Friulane: un parco regionale sovrastante l’alta pianura friulano-veneta, considerato di grande interesse geologico, ambientale e naturalistico, e caratterizzato da un alto grado di wilderness, premierà le due migliori fotografie con un libro fotografico sul territorio del parco.

Parco Naturale Regionale Prealpi Giulie: un parco regionale della Friuli Venezia Giulia dove tre aree biogeografiche diverse – mediterranea, illirica ed alpina – si incontrano e concorrono a determinare una straordinaria biodiversità, premierà la migliore fotografia scattata nel territorio del parco con una visita guidata esclusiva per due persone del Fontanon di Goriuda in Val Raccolana.

 

Maggiori informazioni sull’iniziativa, su come partecipare e sui premi in palio sono disponibili sito del concorso: www.wikilovesearth.it

*Le liste delle aree protette sono realizzate a partire dalle aree individuate dagli enti pubblici preposti, dal Ministero dell’Ambiente fino alle singole regioni e province.